creazioni artistiche in carta Treviso

Un anno con voi – 2014

Trieste Novembre 2014Il 2014 si è appena concluso e guardandoci alle spalle ci rendiamo conto di come sia stato un anno di crescita e di novità. Proprio per questo è opportuno, bello e simpatico dare uno sguardo all’anno appena concluso e condividere con voi le esperienze singolari, che ci sono rimaste particolarmente in mente e nel cuore nel nostro pellegrinare per l’Italia.

Chi ci conosce sa che, oltre a lampade, agende, bomboniere, realizziamo anche gioielli in filigrana di carta, in piaga di carta o in intaglio, con carte varie: cartoncino, carta di riviste e carta di giornale (il famoso filo di carta). Per forza di cose, i gioielli hanno un pubblico maggiormente femminile e questo ha fatto sì che molti uomini si risentissero un po’ nell’essere trascurati. Ce l’hanno proprio detto Treviso Borgo Cavour Dicembre 2014in faccia già a partire da inizio anno, un po’ per gelosia e un po’ per stuzzicarci. Da qui siamo partiti per creare i gemelli per i polsini delle camicie: sono così piaciuti che abbiamo terminato la collezione alla fine dell’estate e abbiamo dovuto prepararne un’altra per Natale.

Sempre in riferimento ai gioielli, abbiamo avuto uomini entusiasti, letteralmente innamorati delle nostre creazioni, del loro design e della luminosità che sprigionavano. Erano veramente rapiti. Questo è accaduto un po’ ovunque: da Modena a Orvieto, da Trieste a Belluno. Erano lì che si scervellavano, facendo scorrere mentalmente la rubrica delle loro conoscenze femminili, pensando a chi potessero piacere per poter fare un regalo. A volte Marina Palmense Luglio 2014trovavano la persona giusta, altre volte si arrendevano, dicendo che le loro conoscenti erano persone piuttosto “classiche” o che comunque non indossavano gioielli. In entrambi i casi, però, se ne uscivano con la seguente affermazione: “Peccato di non essere donna!!! Sono così belli che me li metterei tutti io!!!” Erano così dispiaciuti che ci è toccato consolarli un po’.

Favolosa anche l’esperienza raccontataci da una nostra giovane fan a Modena, durante l’ultimo Natale 2014. In una giornata fredda e nebbiosa appare una ragazza e si ferma ad osservare il banco. Naturalmente gli abbiamo chiesto se conoscesse le nostre creazioni e lei ci dice che l’anno prima aveva fatto proprio da noi un regalo per sua mamma: i bellissimi orecchini magazine a forma di bottone del montgomery. Al che, Modolo Settembre 2014visto che era ritornata, le chiediamo se fossero piaciuti alla mamma. Lei ci dice che prima se li metteva spesso, ma che dagli ultimi mesi non se li toglieva proprio più. Li metteva tutti i giorni 🙂 A noi ci viene subito un bel sorriso e un po’ per scaldarci, un po’ per restituire emozione esclamiamo: “Che bello!” Facciamo appena in tempo a dirlo che la ragazza aggiunge: “Sì, oltre ad amarli particolarmente, non ha alternative. Sono venuti i ladri in casa ed hanno rubato tutti i gioielli, tranne quegli orecchini di carta.” Al che ci è venuto da pensare che i ladri avessero pessimo gusto in fatto di gioielli e che adesso possiamo dire che i nostri gioielli sono anche a prova di furto, a meno che non vi capiti un ladro competente o una ladra intenditrice, tipo occhi di gatto 🙂 .

Mantova Ottobre 2014Bello è stato far felici le persone allergiche ai metalli, che possono indossare i nostri gioielli in acciaio chirurgico senza problemi e che ci dicono di citarle come testimonial. Stupendo è vedere le espressioni di meraviglia nell’osservare le nostre lampade in filigrana di carta e/o intaglio da parte di persone di ogni età e gusto. A Modena, per esempio, una mamma era appassionata ad una nostra lampada intagliata con i cuori rossi. L’ha detto alla figlia e questa al papà che, il giorno dopo, l’ha presa per sua moglie. E il cerchio si è chiuso a forma di cuore 🙂 .

Gratificanti anche le persone che ci sono venute a trovare apposta e si muovevano di casa con la pioggia eTreviso Festa di Primavera Barbazza Aprile 2014 con il freddo, portando anche amici e amiche. In realtà, noi amiamo costruire rapporti e relazioni, gettare ponti in città diverse ed unire, l’Italia e non solo, nella passione per la carta. Proprio di questo ringraziamo chi ci viene a trovare, chi ci segue, chi fa il tifo per noi e tutti coloro che ci vogliono bene. Vi ringraziamo per la vostra umanità, per la vostra genuinità, per la vostra amicizia e senso di vicinanza. Anche se non ci vediamo spesso, con alcuni è nata una vera e propria frequentazione e amicizia, fatta dei momenti della nostra presenza nella città visitata. All’inizio si parte dalle nostre creazioni, che attirano subito l’attenzione, poi si passa ad un rapporto personale, alzando lo sguardo dal Badoere Settembre 2014banco e iniziando a dialogare guardandoci negli occhi. Abbiamo incontrato e conosciuto delle bellissime persone e questo ripaga molto di più per lo sforzo e la fatica di spostarsi, fare km, caricare e scaricare la macchina (la nostra piccola pallina che molti si chiedono come fa a starci tutto dentro 🙂 ), montare e smontare il gazebo, mangiare panini ghiacciati in inverno o bersi acqua bollente in estate. È la gioia di ritrovarsi e di rivedersi. E se non riusciamo a dedicare a tutti il giusto tempo, è perché siamo umani anche noi e, a volte, dobbiamo fermarci a riposare. Però vi pensiamo tanto e teniamo in conto, sia i vostri inviti mangerecci, sia le vostre proposte di ospitalità: da Trieste a Modena, da Orvieto a Mantova e in tutte le altre città: Grazie di cuore!!!Mele a Mel Ottobbre 2014

Molti ci chiedono dove viviamo adesso. Noi viviamo a Treviso, ma è un vivere un po’ saltuario perché, a parte i mesi più invernali, siamo sempre in giro. Questa estate, per esempio, siamo stati a Treviso solo 15 giorni circa su tre mesi e mezzo. Quindi, abbiamo vissuto quasi di più sul lago di Iseo, a Orvieto o nelle Marche, dove siamo andati, piuttosto che a casa nostra. E meno male che ha piovuto molto (non tanto per gli eventi cui abbiamo partecipato 🙂 ) e molte nostre piantine erano in terrazza, altrimenti sarebbero morte tutte di sete!

Orvieto Festa della Repubblica 2014L’anno è stato impegnativo, molto impegnativo, anche perché oltre che nel proporre nuove collezioni, da voi sempre richieste in gran numero e apprezzate, abbiamo implementato anche il sito internet ed i social network. Questo è stato molto utile per farci conoscere e seguire ancora di più. Dovete capire e avere pazienza nei nostri confronti. Il sito è auto-prodotto e, se si crea, non si ha sempre molto tempo a disposizione per scattare foto, elaborarle, caricarle e descrivere l’oggetto in italiano e in inglese. Tutto ciò richiede come minimo 2-3 ore di tempo per singolo oggetto, ma ne vale la pena. Non sempre si trovano le novità sul sito e la cosa migliore è quella di venirci a trovare fisicamente: o direttamente a domicilio o agli eventi cui partecipiamo e sempre pubblicizzati sul sito e sulla pagina Facebook. A proposito, ci ha Orvieto Agosto 2014sorpreso molto l’utilità di Facebook, per esempio, quando sul lago di Iseo, ad Agosto, alcune persone sono venute a colpo sicuro a trovarci, avendo avuto modo di vedere le nostre creazioni, attraverso il link Facebook messo sulla bacheca dell’evento cui abbiamo partecipato. Quindi, grazie a voi che ci seguite e ai nostri più di 300 fan su Facebook.

A volte, durante gli spostamenti, riceviamo telefonate allarmate da parte di nostre appassionate amiche. Solo per dirvi che, durante quest’ultimo Natale, una ragazza ha preso molti orecchini a forma di farfalla per fare regali. Purtroppo, aveva sottostimato il successo ed ha urlato al Pisogne Agosto 2014telefono: “AIUTOOO, LE FARFALLE VANNO A RUBA!!” Siamo dovuti correre in suo soccorso e, per la Befana, ha preso le altre. Eh, sì, amici, anche il pronto intervento rientra nelle nostre specialità. Come la richiesta di una donna nel trevigiano che aveva perso un orecchino in quilling: era il primo regalo di quello che è diventato poi il suo futuro marito. Purtroppo, perdere un oggetto può capitare e lei ci teneva tantissimo a riaverli. Così, ci ha riportato il superstite e siamo riusciti a mettere una pezza ed a ricomporre l’armonia. Perché il pregio della carta e dell’artigianato è che, anche se si perde una cosa o se, per sbaglio, la calpestate e vi si rompe, si può sempre rifare o restaurare.

Insomma, un anno è passato e adesso ci dedicheremo a sviluppare nuove linee, nuove idee e nuovi Orvieto Giugno 2014concetti per sorprendervi ancora una volta con l’arrivo della primavera. A Gennaio e Febbraio la terra riposta e anche noi interrompiamo per un po’ il nostro girovagare, ma non la nostra operosità. Infatti, questi sono i mesi in cui cerchiamo di far convergere le richieste e le commissioni di una certa importanza, in cui pianifichiamo l’anno e in cui implementiamo maggiormente la nostra presenza virtuale. Questo piccolo grande messaggio è un per RINGRAZIARVI TUTTI dal primo all’ultimo. Potessimo farlo di persona vi abbracceremo uno a uno, senza limiti di tempo per ogni abbraccio 🙂 . A presto cari amici …

Orvieto Corpus Dominis 2014